Seleziona Pagina

Dedicato ai Nostri Piedi

Dedicato ai Nostri Piedi

Da tempo sento farmi sempre queste domande:

Quale calzatura sarebbe più idonea a me? Perché una volta potevo indossare qualsiasi scarpa ed ora non più… I piedi mi fanno male con qualsiasi scarpa, allora mi devo rassegnare a non poter mettere nessun tipo di scarpa!

Perché mi misura il piede se porto lo stesso numero da anni?

Quale calzatura sarebbe più idonea a me?

I nostri piedi ormai sono stanchi e sono stati fin troppo sfruttati nell’indossare a detta loro “belle e costose calzature”, che con il passar del tempo non hanno fatto altro che rovinarli, rendendoli doloranti e non più tollerabili ad adattarsi a qualsiasi scarpa. 

E poi se son “belle e costose calzature” devono essere per forza buone!    

Questa frase come nel motto napoletano:

“C’ bell’vò parè gran dolòr’à da patè” 

(Chi vuol sembrare bello deve sopportare gran dolore), la bellezza la paghi cara.

Per quanto riguarda le donne, nelle cerimonie o nelle grandi occasioni, la scarpa a punta e col tacco è uno “status symbol” non si può far a meno di indossarle, però poi dopo qualche ora non vediamo l’ora di toglierle.

C’è chi ne fa uno stile di vita e chi deve inseguire la moda a tutti i costi. A quel punto il costo e la resa dei conti è a discapito della salute dei nostri piedi, dei muscoli dei polpacci e delle ginocchia.

La Bellezza non è Salute!

Questo vale anche per le calzature imbottite e ammortizzate, le quali rendono i nostri piedi deboli, inibiscono i recettori posturali, le zone riflesse sotto la pianta e i muscoli sono più soggetti a lesioni.

È meglio portare tutti i tipi di scarpe, quando si può, per far lavorare tutte le parti dei nostri piedi.

I nostri piedi sono le nostre radici il primo contatto con la nostra madre terra

Quant’è importante!!!

Ritorniamo alle nostre origini e riprendiamo a camminar con i piedi a terra anche d’inverno, sull’erba e non solo in spiaggia.

I benefici di camminare con i piedi nudi a terra sono molteplici, aiutano a diventare più consapevoli dell’equilibrio, della postura e del movimento nelle attività quotidiane, già dalla più tenera età.

Il contatto diretto del piede con il suolo, permette di lavorare sulle zone riflesse plantari e grazie anche all’ausilio di esercizi propriocettivi mirati, permettono di elaborare informazioni riguardo alla posizione del proprio corpo nello spazio, rendendo il sistema nervoso più attivo a recepire gli stimoli ricevuti.

L’importanza degli esercizi propriocettivi eseguiti tutti i giorni, negli adulti come per i bambini, servono per controllare e correggere la postura e in particolar modo l’appoggio plantare.

Perché mi misura il piede se porto lo stesso numero da anni?

Anche per gli adulti è importante il misuratore dei piedi, perché come tutto il resto del corpo è in continuo movimento e cambiamento.

Nelle donne per esempio le gravidanze possono portare tanti cambiamenti, ma anche negli uomini ce ne sono, praticare sport o meno, ne portano altri.

Altri esempi potrebbero essere: La vista che con l’età cambia, i denti che si spostano di frequente, la nostra postura cambia in base a tutto ciò che è stato, che si è o cosa si farà.

La cosa più banale e che anche con l’età si cambiano i gusti, allora perché i nostri piedi “i nostri pilastri”  non potrebbero cambiare?

Circa l'autore

Anna Magri

Anna Maria Magri nasce naturopata, prosegue in massofisioterapia, diventa mezierista, si occupa di posturologia dal 2014. E' titolare dello studio di terapia manuale, postura e benessere, nel quale si effettuano trattamenti benessere olistici, mézières, posturali ed osteopatici con una particolare cura per la persona. Il loro motto: “Sarete accolti e curati come in famiglia”